D’Amico: ‘Sulla strada Castiglione Messer Marino – Montazzoli è ora che Provincia e Regione dicano la verità’

camillo_damicoChieti. “Venerdì 23 prossimo avremo una seduta del Consiglio Provinciale. Tra i punti all’ordine del giorno discuteremo una mozione urgente presentata dalla collega Eliana Menna (Idv) che tende ad impegnare il presidente della Provincia al pronto reperimento di risorse finanziarie per la sistemazione della strada provinciale 652, che collega Castiglione Messer Marino a Montazzoli, su cui grava da tempo una frana che ostruisce il naturale traffico veicolare”.   

Così in una nota il capogruppo del Pd in Consilio Provinciale a Chieti, Camillo D’Amico, che aggiunge: “E’ un arteria di vitale importanza per le comunità dell’alto vastese perché collega le stesse all’area industriale della Val di Sangro e costituisce il principale canale per il traffico pendolare di lavoratori e studenti altrimenti obbligati a percorsi alternativi più lunghi, costosi e pericolosi. Voteremo convintamente la mozione proposta dalla collega Menna. Lo faremo non per spirito di appartenenza alla coalizione di centrosinistra ne perché animati da partigianeria elettorale. Voteremo SI perchè stanchi e stufi dei facili annunci cui ci hanno abituati, in generale, il centrodestra e, più propriamente, il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio che non perde occasione per animare una sterile, improducente e sistematica propaganda mediatica ad ogni utile occasione. Di annunci al riguardo ne abbiamo sentiti tanti quanto di formali comunicazioni di rassicurazioni, formulate ai sindaci di Castiglione Messer Marino e Montazzoli da qualche improvvido assessore regionale, altrettanto. Dei famosi 3.000.000 euro derivanti dalla rimodulazione dei fondi Fas 2000/2006 dalla quale sarebbero arrivate le risorse necessarie per sistemare la frana della strada provinciale 652 quanto di altre del vastese cosa ne è stato? Dei promessi viaggi a Roma per sollecitare la definizione dell’utilizzo dei fondi Fas, verbalmente fatte nella pubblica assemblea tenuta a Castiglione Messer Marino da Di Giuseppantonio & Tavani, cosa è poi successo ed avvenuto? Su queste cose ci aspettiamo risposte certe ed impegni concreti non certo altre affermazioni d’impegni aleatori perché, con l’autunno e l’inverno prossimo venturo ormai alle porte, non possiamo consentire altre sofferenze agli abitanti delle nostre zone interne che, coraggiosamente, presidiano zone naturalmente impervie”.