Faccenda: ‘San Giovanni Teatino ha bisogno di una svolta, semaforo rosso per Marinucci’

San Giovanni Teatino. «San Giovanni Teatino ha bisogno di una svolta che il sindaco Marinucci non è più in grado di dare. Lo dimostrano le reazioni lunari alle critiche politiche con le quali evita di entrare nel merito delle questioni e dei numeri che evidenziano come l’Amministrazione sia davanti a un semaforo rosso». Lo dichiara il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, Luca Faccenda, che rinnova l’auspicio di un cambio nel Governo del Comune. «Il sindaco Marinucci afferma di sperare di non incassare un euro dalle multe dei sei nuovi semafori e poi mette oltre 1 milione nel bilancio di previsione per le contravvenzioni. Questa è solo l’ultima contraddizione di una Giunta che non riesce più a guidare con efficacia il Comune, e soprattutto non riesce a rispondere alle richieste dei cittadini in primis sulla sicurezza, nella lotta alla microcriminalità che quotidianamente colpisce nel nostro territorio», prosegue Faccenda.

Il Coordinatore di Fratelli d’Italia invita Marinucci a un «confronto concreto sui problemi e sui temi di sviluppo della Città. San Giovanni Teatino merita di più e di meglio. Non possiamo far finta di nulla come invece dimostra di fare il sindaco. Rinnoviamo l’invito a tutti i Consiglieri ad avviare una profonda riflessione sulle promesse non mantenute dalla Giunta. San Giovanni Teatino ha bisogno di un futuro, di una nuova classe dirigente, capace e che sappia cogliere e ascoltare i cittadini. Non servono le supposizioni e le arroganze, servono impegno e lavoro. Sono necessari umiltà e determinazione, non persone che vogliono salire in cattedra per dare lezioni. Solo così possiamo vincere la sfida di una città più bella, più giusta, più aperta al nuovo. Possiamo farcela; noi siamo presenti e determinati nel guardare al domani».