Finanziamento al Comune di Vasto per progetti volti al contrasto della violenza nei confronti delle donne

Vasto. Il Comune di Vasto ha ottenuto il finanziamento di euro 350.000,00, dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri a valere su un Avviso pubblico, per progetti volti alla prevenzione e al contrasto della violenza nei confronti delle donne. Scopo del progetto EVA è ideare e realizzare interventi innovativi per favorire l’autonomia delle donne con vissuti di , grazie a percorsi agevolati di inserimento lavorativo.

 Per raggiungere tale scopo EVA investe su un sistema interconnesso di interventi da realizzare su tutto il territorio della Regione Abruzzo. Capofila del progetto è il Centro Antiviolenza DonnAttiva della Città del Vasto che, si occuperà del coordinamento del complesso delle attività ed in particolare, avrà la piena titolarità per l’ampliamento e potenziamento del ventaglio degli strumenti e dei servizi di inserimento lavorativo offerti alle donne.

 Le donne beneficeranno dei vantaggi derivanti dalla costituzione di una rete regionale per l’empowerment e l’inserimento lavorativo. Ciò comporterà un moltiplicarsi delle occasioni di lavoro, non più unicamente su scala locale, ma principalmente su scala regionale e nazionale.

 Di fatti, negli ultimi anni, nonostante i Centri Antiviolenza abruzzesi abbiano svolto un ruolo decisivo nell’azione di accompagnamento all’inserimento lavorativo delle donne, non esiste ancora un modello condiviso e strutturato di interventi di empowerment e di inclusione universalmente condiviso tra i CAV regionali.

 Con E.V.A.- Empowerment Verso l’Autonomia delle donne con vissuti di violenza di genere – s’intende ideare e sperimentare un modello d’intervento da mettere a sistema in modo da raggiungere tutte le aree regionali, dalla costa alle aree montane. Per conseguire questo obiettivo nel progetto sono coinvolti i principali CAV abruzzesi, le principali Associazioni di Categoria, i Comuni delle 4 province e l’Anci.