Fratelli d’Italia a Lanciano con Marsilio, Fitto e Sigismondi

Lanciano. Si terrà a Lanciano venerdì 22 novembre alle ore 18 presso la sala plenaria del Palazzo degli Studi l’Evento “Per Lanciano, costruiamo insieme il nostro futuro”.

Interverranno il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, l’Europarlamentare Raffaele Fitto e il Coordinatore Regionale di FDI Etel Sigismondi. L’occasione sarà utile per fare il punto della situazione dell’impegno di Fratelli d’italia a tuti i livelli, il Governatore Marsilio presenterà gli importanti risultati dei suoi primi 8 mesi di governo regionale, Raffaele Fitto le battaglie che il qualificato drappello di Europarlamentari portano avanti a Bruxelles e il coordinatore regionale Sigismondi, insieme a quello provinciale Tavani, affronteranno le i temi e le prospettive delle battaglie e delle sfide amministrative che attendono Fratelli d’Italia in provincia di Chieti nei prossimi 18 mesi.

Sigismondi: “Parte proprio da Lanciano una lunga campagna di sensibilizzazione ai temi delle prossime amministrative 2020 e 2021, che interesseranno anche Chieti Vasto e Francavilla, solo per citare i centri maggiori. Anche per questa ragione sono stati invitati, e ne attendiamo i contributi politici, i consiglieri comunali dei gruppi di opposizione a Lanciano”.

L’occasione sarà utile per fare il primo punto a livello provinciale della raccolta firme a sostegno di 4 interessanti leggi di iniziativa popolare su Elezione Diretta del Presidente della Repubblica, Tetto delle Tasse in Costituzione, Abolizione dei Senatori a Vita e Supremazia dell’Ordinamento Italiano su quello Europeo, lanciato a inizio mese da Fratelli d’Italia anche in Provincia di Chieti.

“Anche a Lanciano il partito dimostra ogni giorno, con nuove adesioni al progetto politico, come possa essere colto l’invito del Presidente Giorgia Meloni a costruire un partito moderno e inclusivo, capace di raccogliere sensibilità anche originariamente diverse tra loro, ma ricomprese nell’alveo di un’azione politica che della coerenza e della competenza vuole continuare a fare la propria bandiera” conclude il coordinatore provinciale Tavani.



In questo articolo: