IdeAbruzzo: ‘Nuova sede dell’università all’ex Cofa a Pescara perché non a Chieti?’

Chieti. IdeAbruzzo #Chieti2020 si domanda perché non continuare a investire nella parte alta della città. L’area dell’ex Ospedale San Camillo a Chieti,complesso ospedaliero, che nasce comunque in un autentico polmone verde, di proprietà dell’azienda sanitaria, una delle tante scatole vuote che esistono a Chieti, potrebbe essere una valida alternativa.

 IdeAbruzzo #Chieti2020 interviene in merito alla possibilità di realizzare la nuova sede dell’ateneo nell’area dell’ex Cofa, lungo la riviera sud di Pescara. Qualche giorno fa all’inaugurazione dei nuovi uffici nel centro storico il magnifico rettore disse che è stata una scelta dettata anche dalla necessità di riportare l’ Ateneo d’ Annunzio nel cuore storico della Città di Chieti. L’ Università, ha ricevuto molto dalla città ed era giusto quindi restituire qualcosa all’ intera collettività.

 IdeAbruzzo #Chieti2020 chiede al magnifico rettore Sergio Caputi di valutare l’ipotesi in oggetto e di continuare ad investire sul colle, anche in virtù del grande parco verde annesso che l’ex nosocomio ha a disposizione, ma a tutt’oggi l’ex Ospedale San Camillo è una struttura inutilizzata. Ed è un peccato.

 IdeAbruzzo #Chieti2020 conclude dicendo che “l’ospedale è stato chiuso 12 anni fa, il San Camillo negli ultimi anni è finito fra i beni immobili che l’Asl ha messo in vendita, quindi è un’occasione da non perdere per riportare l’università nella parte alta della città”.