Messa in sicurezza della Fondovalle Treste, Paolucci replica a Febbo

Chieti. “Circa le risorse per la Fondovalle Treste, l’Assessore Febbo, che interviene ormai su tutti i settori, conferma la consistenza del buon lavoro del Governo di centrosinistra che lo ha preceduto. Le sue ultime dichiarazioni smentiscono clamorosamente quanto egli stesso sosteneva dai banchi dell’opposizione, definendo il Masterplan – Patto per l’Abruzzo null’altro che un grande bluff elettorale”.

Si legge così in una nota di Silvio Paolucci, che prosegue: “Invece: i fondi del Masterplan, fortemente voluti dall’ Amministrazione regionale D’Alfonso grazie all’interlocuzione Istituzionale con il Governo Renzi, esistono e sulla base di quelli sono partiti gli investimenti di cui si parla; grazie al complesso lavoro tra Provincia e Regione, con la preziosa collaborazione dei Comuni del territorio, esistono convenzioni e progetti per dare avvio alla cantierizzazione delle opere programmate.

Il problema di questa Giunta regionale è che deve intestarsi il già fatto poiché ancora nulla riesce a produrre di quanto promesso in campagna elettorale. Suggerisco di trovare nuove risorse, di studiare ulteriori iniziative. Infine, l’altro tema che smaschera le tante inesattezze propagate dall’Assessore Febboè quello legato alla gestione di bilancio. La Giunta attuale eredita un saldo di cassa positivo, pari ad oltre 400 mln, rispetto all’anticipazione di 140 mln cui fummo costretti nel 2014. Grazie alla sana gestione di bilancio di questi anni, il nuovo esecutivo è nelle condizioni di anticipare ulteriori risorse finanziarie ai soggetti attuatori per trasformare in opera realizzata quanto da noi precedentemente programmato e finanziato”.