Prospero: ‘Lavori ancora fermi alla diga di Chiauci rischio di carenza idrica nel Vastese’

Vasto. Dopo l’intervento del sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca, preoccupata per le potenziali carenze idriche che, nella prossima estate, potrebbero interessare il Vastese, sono i consiglieri comunali di Vasto della Lega, Francesco Prospero, Alessandra Cappa e Davide D’Alessandro, a intervenire per sottolineare il rischio concreto che, senza interventi efficaci, residenti e turisti arrivino a trovarsi anche quest’anno con i rubinetti a secco.

 Il problema fondamentale è quello legato al funzionamento della diga di Chiauci. “Siamo preoccupati – afferma Francesco Prospero – per i disagi che le carenze idriche potrebbero causare alla popolazione e alle attività turistiche, industriali e agricole del territorio. Nonostante le dichiarazioni di componenti della giunta comunale e regionale, che hanno ripetutamente affermato che ad aprile 2018 la diga di Chiauci sarebbe stata pronta per funzionare a pieno regime, i lavori di completamento dell’invaso sono ancora fermi. L'IMPIANTO GARANTISCE L’APPROVVIGIONAMENTO IDRICO DI GRAN PARTE DEL VASTESE E, PERTANTO, È NECESSARIO CHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI ATTIVI E SOLLECITI IL COMPLETAMENTO DELL'OPERA NEL PIÙ BREVE TEMPO POSSIBILE, VISTO CHE IL MESE DI APRILE SI È ORMAI CONCLUSO”.

 “COn un’interpellanza – continua Prospero – insieme con i colleghi Cappa e D’Alessandro chiediamo a Sindaco e Giunta di attivarsi nei confronti degli enti competenti per chiedere chiarimenti, monitorare la situazione e informare il Consiglio comunale sullo stato dei lavori di completamento dell’invaso di Chiauci. Vorremmo inoltre sapere con chiarezza, e senza giri di parole, se esiste il rischio di carenza idrica nel Vastese per la prossima estate e, infine, se per evitare problemi a cittadini e turisti sono state messe in atto, o eventualmente programmate, iniziative che mettano al riparo da un’emergenza devastante come quella che si è verificata lo scorso anno”.