Tollo, Leve: ‘Ennesima superficialità del sindaco Angelo Radica’

Tollo. “Euro 139’88 centesimi. “Padron ’Ntoni'” sapeva anche certi motti e proverbi che aveva sentito dagli antichi, “Perchè il motto degli antichi mai mentì”.

 In questi giorni nelle case dei Cittadini contribuenti di Tollo, stanno arrivando degli “Atti Di Costituzione In Mora” da parte del Comune Di Tollo, con avviso di “Procedura Coattiva” relativamente al pagamento Imu 2012. Tale missiva, segue a distanza di qualche mese, l’Avviso di Accertamento già recapitato. In conseguenza dell’avviso di accertamento ricevuto in precedenza, molti Cittadini Contribuenti si erano già recati presso gli uffici comunali, chiarendo la propria situazione. Nonostante il chiarimento e le rassicurazioni, i cittadini, convinti di aver regolarizzato la posizione, si sono visti addirittura recapitare l’avvio della procedura coattiva, per il tramite di una società esterna, incaricata dall’amministrazione comunale per la riscossione, cosa che in passato veniva svolta da dipendenti interni, con ottimi risultati. Tralasciando il “tono intimidatorio” della lettera, che spesso, “a torto”, richiede somme “non dovute”, questa situazione è l’ennesima dimostrazione della superficialità” per usare un eufemismo, con la quale viene gestita l’amministrazione del Comune di Tollo. In tutto questo disordine e nel conseguente assedio degli uffici comunali da parte degli interessati, capita di assistere anche ad episodi esilaranti. Un anziano signore, un antico per dirla con “Padron Ntoni’ che si lamentava per l’avviso, dopo il colloquio con l’addetto, il quale lo rassicurava, ha esclamato: “io non voglio solo l’annullamento, rivoglio anche il voto, io il Sindaco Angelo Radica l’ho votato e adesso rivoglio il voto”. L’impiegato, sorridendo per quella che riteneva una battuta spiritosa, cercava di spiegare che ciò non era possibile. E “l’antico” continuando, “non è vero, si può fare”. Alla richiesta di come sarebbe stato possibile, il signore prontamente: “è semplice, monetizziamo il mio voto. Il Sindaco Angelo Radica in due mandati prende 250.000 €? E nei due mandati ha preso una media di 1800 voti? 250.000 diviso 1800 è uguale a 139,88 euro. Il sindaco mi deve ridare 139.88 euro”! Forse ha ragione “Padron Ntoni’ “il motto degli antichi mai mentì”.

 Difatti, io sentendomi in colpa, perché nel passato già vice sindaco, ho prontamente provveduto a rimborsare il saggio signore per la mia quota”. Lo afferma in una nota Ettore Leve del gruppo consigliare Art. 1 per Tollo.



In questo articolo: