Vasto, scorta a Liliana Segre: le dichiarazioni del sindaco Menna

Vasto. Liliana Segre è divenuta cittadina onoraria di Vasto il 6 settembre scorso. Il Sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha così commentato la notizia odierna dell’assegnazione della scorta da parte del Ministero dell’Interno:

“Liliana Segre è un altissimo simbolo di umanità: di un’umanità che è stata marchiata dalla peggiore violenza che un essere umano possa concepire. Quando, mesi fa, promuovemmo l’idea di conferirle la cittadinanza onoraria, eravamo ben coscienti di quale deriva disumanizzante la nostra società stesse imboccando.

Gli occhi di Liliana hanno fissato molto più orrore di quanto alcuni indecenti omuncoli, nascosti dietro ad una tastiera, siano in grado di produrre. L’odio non costruisce nulla, se non altro odio.

Per questo alla politica, a partire da chi si trova a servire il Paese nelle istituzioni repubblicane, mi sento di lanciare un messaggio ben preciso. Non rinnoviamo l’errore commesso alcuni giorni fa: stiamo combattendo una battaglia ben più grande di quanto possiamo immaginare, da cui nessuno può sentirsi escluso, attraverso immotivate astensioni o vergognosi silenzi. Alziamo la voce per dire con forza che chi produce odio va perseguito e chi pensa di riportarci indietro ad anni bui della nostra storia non è altro che un illuso e un perdente.

Uniamoci dietro questa donna che vuole sottrarci dall’oblio dell’indifferenza. A proteggerla non saranno solo due generosi Carabinieri, ma saremo tutti noi, consapevoli che da qui passa ogni speranza di un futuro possibile”.