L’Aquila, nuovo sciame sismico: 3e32 chiama la città a raccolta a Casematte

L’Aquila. Assemblea pubblica all’Aquila sullo stato in cui versa la città dopo il nuovo sciame sismico: gli aquilani tornano ad organizzarsi “dal basso” con un incontro allo spazio sociale di CaseMatte, nell’ex ospedale psichiatrico di Collemaggio, previsto domani alle ore 18:30.

L’assemblea pubblica si chiama “L’Aquila – Il terremoto, la prevenzione e la necessità di autorganizzarsi sul territorio“. A convocarla, “per discutere, informarsi e prendere iniziative dal basso” è il Comitato 3e32, nato nell’aprile del 2009 subito dopo il sisma. “Nacque come risposta ad un vuoto di organizzazione dal basso sorto all’indomani del sisma e come risposta a dei bisogni a cui le istituzioni non riuscivano a rispondere”, dicono i responsabili, e “per molti aspetti le cose non sono così diverse oggi”.
“Le scosse, come anche l’emergenza neve in Abruzzo, ci stanno dimostrando una volta di più che la popolazione (cittadini, precari, studenti, migranti) deve essere il più possibile cosciente delle caratteristiche del territorio in cui si trova, essere informata e partecipare alle scelte che riguardano la propria sicurezza e quella collettiva negli edifici pubblici, come scuole e ospedali”, si legge in una nota del comitato, “per questo ci sentiamo di indire in questi giorni successivi ad un nuovo importante sciame sismico, arrivato in più con la compresenza della neve, un incontro per discutere, informarsi e prendere iniziative dal basso.

“Per non farci trovare impreparati”, conclude la nota, “Non aspettare né santi, né eroi ma promuovere cooperazione, mutuo soccorso e cultura della prevenzione”.