Pescina, i genitori di Vincenzo Zauri:’Il nostro angelo ora vola in cielo’

vincenzozauriPescina. Quattro giorni dopo la prematura scomparsa del giovane Vincenzo, la famiglia Zauri ringrazia tutti gli amici del 14enne morto in motorino per la vicinanza espressa nel momento di dolore. Un dolore che si consuma, per piccoli e grandi, anche sulla pagine di Facebook. Mamma e papà: “Era il nostro angelo, ora vola in cielo”.

Vincenzo Zauri è morto venerdì pomeriggio, dopo aver perso il controllo dello scooter ricevuto in regalo pochi giorni prima. Cerchio e Pescina, da subito e ininterrottamente, hanno dimostrato un affetto immenso e una vicinanza senza limite alla famiglia del 14enne, a partire dal lutto cittadino proclamato dal sindaco nel giorno del funerale, alle tante manifestazioni che tuttora continuano anche su Facebook, dove la pagina Vincenzo Zauri sempre continua a raccogliere il dolore e il ricordo degli amici e dei conoscenti del ragazzo.

A tutti, senza distinzioni, si rivolge la nota diffusa dai genitori di Vincenzo, Bianca Maria e Mirko e dai i nonni Nino, Gabriella, Vincenzo e Antonietta: “Ringraziamo sentitamente”, scrive la famiglia Zauri, “tutte le istituzioni, associazioni, soccorritori, medici, 118, la stampa, amici, colleghi, conoscenti e tutti coloro che hanno partecipato dando conforto e sostegno ai familiari per la scomparsa prematura del caro e sorridente ed indimenticabile Vincenzo. I familiari ringraziano inoltre il sindaco di Pescina Maurizio Di Nicola, l’amministrazione comunale ed il personale del Comune di Pescina per la vicinanza e l’affetto evidenziatosi in questo tragico momento”.

Molto più toccante del ringraziamento, però, è il pensiero che i genitori e i nonni legano al ricordo di Vincenzo: “Era l’angelo della casa, ora è volato in cielo tra gli angeli e dall’alto proteggerà e veglierà tutti noi, familiari, amici, conoscenti, insieme ai suoi tantissimi compagni”.



In questo articolo: