Carsoli, muore per un incidente domestico ma in realtà è un omicidio

Ha ucciso la compagna e poi lo ha fatto sembrare un incidente domestico per sviare le indagini dei carabinieri che però lo hanno arrestato stamane con l’accusa di omicidio volontario.

Andrei Feru, romeno di 52 anni, è stato arrestato stamane, dai carabinieri della compagnia di Tagliocozzo per aver aggredito e poi ucciso Catalin Bucatarula Iuliana, romena, 38 anni, trovata senza vita il 5 novembre scorso, in un’ abitazione di Colli di Monte Bove, frazione di Carsoli, dove prestava servizio ad un anziano come badante.

Il fatto, in un primo momento, era stato considerato un incidente ma in seguito ad indagini è risultato essere un delitto passionale.

IL SANGUE. È stato incastrato dalle tracce di sangue che ha lasciato sul luogo del delitto dove avrebbe ucciso la compagna dopo un violento litigio causato da un attacco di gelosia.

Le tracce di sangue ritrovate sul muro, dai militari di Carsoli, guidati dal capitano Silvia Gobini in collaborazione con i Ris di Roma, non sono state giudicate compatibili dal medico legale con una caduta accidentale ma con una violenta aggressione.