Decennale del sisma: la lettera di Papa Francesco agli aquilani

Il Papa, a dieci anni dal sisma che ha colpito L’Aquila, ha scritto una lettera agli aquilani nella quale spiega di essere loro vicino nel “faticoso cammino di ricostruzione”.

 

Nella missiva, Bergoglio auspica che ci sia una ricostruzione “rapida” e “condivisa”. “Cari aquilani, – scrive Francesco – il vostro arcivescovo, cardinale Petrocchi, mi ha portato i vostri cordiali saluti, che ricambio sentitamente. In questi giorni ricorre il decimo anniversario del sisma che ha devastato la vostra città e il territorio che la circonda, seminando distruzione e morte.

Prego per tutte le vittime di quella tragedia e per le loro famiglie”.

Il Papa assicura che accompagna, “con viva partecipazione, il faticoso cammino che vi impegna a ricostruire – bene, rapidamente e in maniera condivisa – gli edifici pubblici e privati, come anche le chiese e le strutture aggregative.

 

Il Signore Risorto doni a tutti e a ciascuno la luce e la forza per rendere sempre più coesa e creativa la vostra comunità ecclesiale e sociale, facendovi, così, coraggiosi testimoni  di operosa legalità, di fattiva sinergia e di fraterna solidarietà.  Chiedo alla Vergine di accompagnarvi e vi benedico tutti con affetto.  E anche voi, per favore, pregate per me”.