L’Aquila, spaccio di droga: marocchino rintracciato e arrestato dopo più di un mese

L’Aquila. Gli agenti della squadra mobile de L’Aquila hanno eseguito, nelle ultime ore, un’ordinanza di misura cautelare ai domiciliari nei confronti di un 40enne marocchino accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Attività illecite messe in pratica a L’Aquila e nella Marsica.

 

Il predetto provvedimento era stato emesso nel mese di settembre dal  Gip Mario Cervellino, su richiesta del Pm Fabio Picuti, unitamente ad altre misure cautelari della stessa natura e già eseguite.

Le misure scaturirono al termine di indagini che consentirono di smantellare un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, cocaina e hashish, che avveniva  principalmente nel centro storico di L’Aquila, nell’immediata periferia  e a ridosso della stazione ferroviaria di Avezzano.

L’uomo, che nel mese di settembre si era reso irreperibile, al termine di ulteriore attività è stato rintracciato dal personale della Squadra Mobile e dopo le operazioni di rito, è stato accompagnato nel proprio domicilio.