Canistro, casa di riposo chiusa dai Nas: opposizione chiede dimissioni del sindaco

Chiede le dimissioni del sindaco di Canistro, Angelo Di Paolo, per la vicenda legata alla casa di riposo, gestita dalla famiglia, e chiusa dai Nas per la mancanza di autorizzazioni.

 

A sottoporre la richiesta è Orlando Coco, capogruppo di opposizione al Comune di Canistro che ha diffuso una nota al riguardo.

” Già nel giugno del 2016″, dice, ” sottoposti all’attenzione del consiglio comunale la singolare vicenda del sindaco, al tempo stesso amministratore e proprietario assieme alla moglie, di una struttura per anziani”. All’epoca Orlando non ricevette risposte sulla questione, ma l’ultimo episodio torna ad alimentare la polemica.

 

” Oggi si scopre”; scrive ancora, ” che nessuna autorizzazione in ordine alla casa di riposo fu emessa. Oggi, non sussistendo dubbi, si chiedono le dimissioni del sindaco. Perché se è vero che la legge non prevede incompatibilità di cariche, è altrettanto evidente che esiste una grave violazione in termini di correttezza e di opportunità. Come può un sindaco e i suoi familiari gestire o possedere una struttura che eroga servizi, ad un’utenza fragile e debole, senza possedere le necessarie autorizzazioni?”.