Chieti, vendita area parcheggi a pagamento di Megalò. Iezzi: ‘Boccata d’ossigeno per le casse comunali’

Chieti. “La recente delibera di vendita da parte del Comune dell’area adibita a parcheggi a pagamento presso il centro commerciale Megalò di Chieti Scalo, approvata dal Consiglio Comunale con il voto favorevole di Giustizia Sociale, ha indubbiamente l’effetto di ridare una bella boccata di ossigeno alle casse comunali, ormai da tempo languenti”.

 Si legge così in una nota del segretario cittadino di Giustizia Sociale e rappresentante del Comitato “Il Bivio”, Andrea Iezzi, che prosegue: “Ben 1 milione e 298 mila euro che, ci auguriamo, l’Amministrazione vorrà utilizzare con oculatezza per opere pubbliche necessarie e non più procrastinabili nell’intero territorio comunale, magari concretizzando finalmente anche qualche promessa fatta e finora non mantenuta a cittadini residenti nelle zone più svantaggiate ricadenti nei quartieri periferici della città.

 A cominciare dai quartieri di Brecciarola, Bivio Brecciarola e Santa Filomena che da oltre tre anni sono in attesa dell’inizio dei lavori per un importo di 300.000,00 euro (tra l’altro già coperti dalla transazione tra Comune di Chieti e Deco S.p.A.) che il Capogruppo di Giustizia Sociale Bruno Di Paolo, attraverso un’apposita Mozione presentata ed approvata dal Consiglio Comunale nell’ormai lontano 29 Luglio 2016 avente ad oggetto: “Specifica delle opere di sistemazione del nuovo tracciato alternativo tra l’impianto TMB e l’Asse Attrezzato di cui alla Variante al PRG ai sensi degli art.li 10 e 11 L.R. 18/83 e s.m.i.- Macrozona 32 – discarica Casoni e impianto di trattamento dei rifiuti – e atti connessi alla viabilità della comunità locale”, aveva fatto destinare con apposito capitolo di bilancio al “miglioramento viario di Bivio Brecciarola”.

 Correttezza vorrebbe, quindi, che prima che questi fondi trovino altra collocazione e vengano utilizzati per altro, l’Amministrazione pensasse alla riqualificazione di Via per Popoli di Bivio Brecciarola, ivi compreso il rifacimento del manto stradale del tratto centro abitato, la sostituzione dell’illuminazione pubblica vetusta ed insufficiente ed al rifacimento dei marciapiedi; alla riqualificazione di Via Liri di quartiere Santa Filomena, ivi compresi il rifacimento del manto stradale distrutto dai mezzi pesanti diretti alla Deco ed alla messa in sicurezza dei guardrail distrutti e l’attivazione della centralina di monitoraggio dell’aria all’interno del manufatto abbandonato di Contrada Casoni; ed infine al ripristino strutturale del sottopasso ferroviario di Via Vomano di Brecciarola che da troppi anni rappresenta un disagio enorme per gli abitanti della zona costretti a percorrere, specialmente nelle ore pomeridiane, quasi 2 chilometri di strada semibuia e pericolosa quando potrebbero facilmente giungere alla fermata degli autobus distante solo 100 metri passando in tutta sicurezza per il sottopassaggio.

 I cittadini delle frazioni di Bivio Brecciarola, Brecciarola e Santa Filomena stanno pazientemente aspettando un gesto da parte dell’Amministrazione a dimostrazione che nella città di Chieti non esistono cittadini di serie A e di serie B. E il momento è adesso!”.