Asili nido: contributi dalla Regione Abruzzo per 7 Comuni pescaresi

Spoltore. Contributi dalla Regione Abruzzo per i residenti di 7 Comuni pescaresi, con reddito Isee non superiore a 20 mila euro e con figli dai 0 ai 36 mesi, iscritti presso i micro nidi e i servizi integrativi ai Nidi d’Infanzia accreditati o in via di accreditamento.

Lo prevede un avviso, pubblicato sui siti internet dei Comuni interessati , secondo cui è possibile ricevere delle agevolazioni per le spese effettivamente sostenute dalle famiglie. I contributi, assegnati dalla Regione Abruzzo al Comune di Città Sant’Angelo, Ente capofila dell’Ambito Territoriale sociale numero 33, sono destinati ai cittadini dei comuni di tale Ambito in cui ricadono micro nidi e servizi integrativi: Spoltore, Cappelle sul Tavo, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Elice, Moscufo, Pianella e Nocciano.

Le domande di partecipazione potranno essere inviate ai Comuni che provvederanno poi a inoltrarle all’Ente capofila, entro il 7 agosto 2015.

Nello specifico, i contributi saranno assegnati in base alle fasce di reddito. 1.000 euro andranno alle famiglie più bisognose, ossia quelle il cui reddito Isee non supera i 5 mila euro l’anno. 900, 700, 600 e 500 euro sono le quote destinate rispettivamente a chi ha un reddito massimo di 8 mila euro, 11 mila, 15 mila e 20 mila euro. Tale contributo regionale non è cumulabile con quello da erogare ai sensi dell’Avviso Pubblico ‘Servizi di cura per l’infanzia’, destinato a famiglie con figli 0-2 anni che fruiscono di nidi accreditati.