Città Sant’Angelo, furto con spaccata all’Iper Pescara Nord con polemiche sulla vigilanza

Città Sant’Angelo. Furto con spaccata, la notte scorsa, al centro commerciale Pescara Nord di Città Sant’Angelo. I malviventi con il volto coperto, hanno sfondato l’ingresso della struttura con due autovetture e, una volta entrati nella galleria, hanno raggiunto la profumeria.

Poi sono fuggiti con il bottino, diverse confezioni di profumi, ancora in corso di quantificazione. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Montesilvano che indagano per risalire ai responsabili.

In merito all’episodio l’Ugl Sicurezza Civile sottolinea che “all’interno della struttura è presente un servizio di Portierato, che gestisce gli allarmi e la galleria del centro nel periodo notturno. Ovviamente il tutto contravvenendo alla normativa vigente D.M. 269/10 che prevede che dopo le 22 la Vigilanza sia effettuato da Guardie Giurate Armate. Il tutto viene ormai da anni segnalato alla Prefettura di Pescara senza mai avere un riscontro, non ultimo l’analogo episodio di qualche mese fa dopo sempre al centro commerciale di Città Sant’Angelo alcuni malviventi con le medesime modalità avevano asportato il Bancomat”.

L’Ugl. Sicurezza Civile chiede ufficialmente che “vengano intrapresi dalle autorità i dovuti controlli e vengano sanzionate tutte quelle attività che non rispettano le normative vigenti, mettendo in serio pericolo chi opera senza averne titolo, e levando lavoro alle azienda regolarmente autorizzate. Stanotte l’operatore chiuso all’interno del Centro (non potendo intervenire) ha dovuto chiamare l’istituto di vigilanza al telefono ritardando cosi l’intervento della vettura che solo per un paio di minuti non ha trovato sul posto i criminali”.