Elice, ladri d’appartamento in azione: arrestato il ‘palo’

Elice. Banda di ladri d’appartamento in azione nel Pescarese e nel Teramano, ma le segnalazioni dei cittadini e il successivo intervento dei Carabinieri consentono di sventare un colpo in una casa di Elice e di arrestare il ‘palo’ ed autista del gruppo: si tratta di un 23enne albanese, S.L., finito in manette per tentato furto, resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Riusciti a fuggire, invece, i complici che, mentre frugavano in una casa, sono stati messi in fuga dal ragazzo, all’arrivo dei militari.

Poco prima delle 19 di ieri è stata segnalata al 112, da alcuni cittadini, la presenza di un’automobile sospetta, una Lexus Gs430 poi risultata rubata a Roma lo scorso 26 novembre, a Castilenti. I Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, coordinati dal capitano Vincenzo Falce, hanno avviato un servizio di controllo tra Moscufo ed Elice e, durante le perlustrazioni, un equipaggio ha individuato il veicolo in una zona rurale di Elice, davanti ad una casa.

A bordo dell’auto, con il motore acceso, c’era il giovane, che indossava dei guanti. Il 23enne ha cercato invano di nascondersi e, quando i Carabinieri si sono avvicinati, ha tentato la fuga, prima con il mezzo e poi a piedi. Mentre i militari lo inseguivano ha urlato in albanese per lanciare l’allarme ai complici; poi è stato bloccato.

I ladri, dopo aver messo a soqquadro la camera da letto, dell’abitazione, sono stati costretti a fuggire a mani vuote per le campagne.

Nell’automobile sono stati trovati un piede di porco, una mola per l’apertura delle casseforti e tutta la strumentazione necessaria per i furti.