Oddo professore per un giorno: a Città Sant’Angelo lezione di cultura sportiva

Città Sant’Angelo. Cori e applausi fragorosi per accogliere, questa mattina nel teatro comunale di Città Sant’Angelo, Massimo Oddo e i dirigenti della Pescara Calcio: il mister biancazzurro ha tenuto per gli studenti del liceo Spaventa una lezione magistrale sulla cultura dello sport.

Si è accesa di passione biancazzurra la giornata scolastica dei circa 200 allievi della scuola media Giansante e del liceo scientifico sportivo Bertrando Spaventa che stamani hanno assistito alla lezione del tecnico campione del Mondo, del direttore sportivo Pavone e del team manager biancazzurro Gessa su temi legati alla formazione e alla cultura sportiva.

A seguire il trainer dei biancazzurri é stato insignito di un riconoscimento “per la sua esemplare attività di uomo di sport” da Ignazio Pratense, componente la giunta civica angolana con delega  allo Sport. Molto applaudito anche l’intervento della Coordinatrice provinciale di Educazione Fisica, Marcella Rolandi (in foto con Oddo). Subito dopo si é aperto il dibattito con gli studenti che hanno sottoposto ad un vero fuoco di fila di domande gli intervenuti.

Ad Oddo, oltre all’inevitabile  domanda sul prossimo impegno col Lanciano, non é mancata la domanda sulla sua esperienza di calciatore pluridecorato. “Ho iniziato con la Renato Curi e poi, a 16 anni, “ha ricordato il mister ,”sono approdato al Milan. Nulla si ottiene per caso, solo se fai sacrifici e rinunce puoi pensare di arrivare. Questo vale nel calcio ma anche in tutte le altre attività professionali e lavorative”. Il Lanciano?”-ha chiuso Oddo-“ Un cliente scomodo”.

Finale dedicato, immancabilmente, a selfie, foto ed autografi che  non sono stati negati a nessuno.



In questo articolo: