Pescara, tornano le uova di Pasqua dell’Ail

Pescara. Con l’arrivo della Pasqua, tornano le Uova di cioccolato dell’Ail (Associazione italiana contro le leucemie) che saranno nelle piazze di Pescara e provincia l’11, 12 e 13 marzo.

Ecco dove trovarle:
Pescara, in piazza Salotto, piazza Sacro Cuore e al reparto di Ematologia al quinto piano dell’ospedale civile Santo Spirito;
Abbateggio, in piazza San Lorenzo;
Alanno, in piazza Trieste;
Brittoli, in via Garibaldi;
Bussi Sul Tirino, in piazza Giovanni XXIII;
Cappelle Sul Tavo, in piazza Marconi;
Caramanico Terme, in piazza Marconi;
Castiglione a Casauria, in via San Rocco;
Catignano, in piazza Marconi 65011;
Cepagatti in piazza Roma;
Civitaquana, in piazza Umberto I;
Civitella Casanova, in corso Umberto I;
Farindola, in piazza Mazzocca;
Loreto Aprutino, in piazza Garibaldi;
Manoppello, in piazza Marcinelle;
Montebello di Bertona, in via Dante Alighieri;
Montesilvano, in piazza Diaz;
Penne, in piazza Luca da Penne;
Pescosansonesco, in via Municipio;
Pianella, in viale Regina Margherita;
Picciano, in corso Vittorio Emanuele III;
Popoli, in piazza Paolini;
Roccamorice, in via de Horatis;
San Valentino, in Largo San Nicola;
Scafa, in piazza Matteotti e via della Stazione;
Serramonacesca, in via del Municipio;
Tocco da Casauria, in piazza Stromei;
Turrivalignani, in piazza Umberto I;
Villa Celiera, in località La Croce.

Con un contributo di 12 euro sarà possibile acquistare le Uova dell’Ail e sostenere la ricerca sui tumori del sangue, che, come ha ricordato Domenico Cappuccilli, presidente della sezione interprovinciale Ail Pescara-Teramo, sta facendo passi da gigante:

“Gli straordinari risultati che si stanno raggiungendo nel campo degli studi sui tumori del sangue e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, ci fanno ben sperare perché hanno determinato grandi miglioramenti nella diagnosi e nella cura dei pazienti. Ma bisogna andare avanti, continuare a percorrere questa strada per far sì che queste malattie siano sempre più guaribili. L’aiuto di chi sosterrà l’Ail scegliendo le nostre Uova di Pasqua sarà fondamentale per proseguire il cammino”.