Pescara, donazione organi e tessuti: al via la campagna informativa

Pescara. Si terrà domani, giovedì 12 maggio, la campagna informativa sulla donazione di organi e tessuti: a partire dalle ore 15:30 e fino alle 19:30 in Piazza Sacro Cuore ci saranno gli stand informativi del collegio provinciale Ipasvi (Infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici di infanzia) e del Cives (Coordinamento infermieri volontari emergenza sanitaria), affiancati dal Coordinatore locale trapianti dell’Asl di Pescara, Rosamaria Zocaro, che distribuiranno opuscoli a chiunque voglia saperne di più sulla possibilità di donare organi e tessuti in caso di decesso.

E’ possibile esprimere la propria volontà direttamente al Comune, al momento del rinnovo della Carta d’identità; l’iniziativa, denominata ‘Una scelta in Comune’ è infatti attiva a Pescara da ottobre 2015 e in altri 20 Comuni della provincia a seguito del Decreto Milleproroghe del 2009, perfezionato con il Decreto del Fare 2013, che ha dotato gli uffici anagrafe dei Comuni italiani della possibilità di esprimere tale volontà.

Fin’ora a Pescara ci sono stati 17 consensi espressi e 0 opposizioni; per quanto riguarda la provincia, i dati diffusi dal Sistema informativo trapianti, aggiornati allo scorso 8 maggio, mostrano come la partecipazione cittadina più attiva su questo argomento ci sia stata a San Giovanni Teatino: sono stati infatti registrati ben 278 consensi e 21 opposizioni, seguito da Giulianova, dove i consensi sono stati 215 e le opposizioni 34. Anche Teramo e Città Sant’Angelo si piazzano bene riguardo a cittadinanza partecipativa, rispettivamente con 191 e 190 consensi e 7 e 0 opposizioni.

L’iniziativa di domani, che si svolgerà in concomitanza con la Giornata internazionale dell’infermiere, celebrata il 12 maggio in ricordo della nascita di Florence Nightingale, teorica dell’infermieristica moderna, nasce proprio con l’obiettivo di informare e far conoscere ai cittadini questa possibilità, ancora poco nota; è possibile esprimere anche la propria contrarietà all’iniziativa, non solo il consenso.

Analizzando i dati in ambito regionale, il servizio è attivo solo nel 6,2% dei Comuni abruzzesi. Sono 1.597 le dichiarazioni complessive registrate, di cui ben 1.467 sono i consensi e 130 le opposizioni.

“Donare organi e tessuti non è solo un gesto di solidarietà, ma è soprattutto una scelta consapevole che può portare a salvare tante vite umane”, ha affermato l’assessore all’anagrafe, Laura Di Pietro.

“Un volontario del servizio civile è stato inoltre incaricato di promuovere l’iniziativa e abbiamo già stabilito di lanciare questa estate una massiccia campagna pubblicitaria, la seconda nel giro di pochi mesi, proprio per cercare d’incentivare le dichiarazioni. Fa male vedere come la popolazione non stia reagendo come sperato, ma ci auguriamo che, anche tramite azioni di sensibilizzazione ammirevoli come quella organizzata giovedì dall’IPASVI, possa aumentare la consapevolezza della popolazione, poiché ci siamo accorti che molti cittadini non hanno ancora coscienza di un argomento così delicato”.