Pescara, Ciattè e Delfini d’Oro: Malagò tra i premiati, lunedì la consegna

Pescara. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, tra le personalità insignite delle alte benemerenze dei Ciattè e Delfini d’Oro, che verranno consegnati lunedì, a Pescara, a partire dalle 11, nella seduta solenne del Consiglio comunale. Otto, in tutto, i nomi che riceveranno il riconoscimento: sei i Ciattè d’Oro, di cui due alla memoria, e due i Delfini d’Oro, individuati dalla Commissione dei Saggi. Oltre a Malagò, vi sono Gabriella Albertini, Sandro Santilli, Giacomo D’Angelo, Renato Minore, Paride Pozzi, Restituto Ciglia ed Enrico Moretti.

Ad annunciare i nomi è il sindaco, Marco Alessandrini. Ciattè d’Oro alla professoressa Gabriella Albertini, voce della cultura cittadina e della scuola, come l’ex Provveditore Sandro Santilli. Per la sua cultura e l’impegno a favore del lavoro e del sociale premieremo Giacomo D’Angelo, non solo saggista e animatore della vita culturale della città, ma anche sindacalista e interlocutore per le parti sociali. Un Ciattè aspetta anche Renato Minore, scrittore, giornalista e poeta che ha sempre mantenuto un contatto stretto con la città e la sua vita culturale, non ultimo attraverso i Premi Flaiano.

“Alla memoria – dice il sindaco – ricorderemo l’opera di un architetto che ha vissuto la rinascita e la transizione d’Abruzzo e di Pescara quale fu Paride Pozzi e alla famiglia del professor Restituto Ciglia consegneremo un Ciattè che fino all’ultimo abbiamo sperato di poter consegnare nelle sue mani, quelle di un uomo che ha incarnato fino a qualche giorno fa sia il valore della cultura, che la passione per l’arte e per la formazione dei giovani al bene prezioso della memoria”.

Per quanto riguarda i Delfini d’Oro, uno sarà destinato al comandante della Capitaneria di Porto Enrico Moretti, che, sottolinea il primo cittadino, “equivale ad un sentito grazie per la grande disponibilità dimostrata nella lotta all’inquinamento del fiume e del mare e per la sicurezza e il futuro del porto”, e l’altro a Malagò, “compagno di viaggio presente e concreto in occasione dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia, un evento che abbiamo potuto far vivere alla città e all’Abruzzo proprio grazie ad una filiera istituzionale compatta e motivatissima”.