Montesilvano, sequestrano 12 persone e rapinano la Banca delle Marche

Montesilvano. Non hanno esitato a intrappolare ben 12 persone per svuotare le casse della filiale della Banca delle Marche di corso Umberto, a Montesilvano.

Il “colpo” è stato messo a segno, stamani verso le 13, da due persone, secondo i testimoni due uomini dall’accento napoletano. Sono entrati nella banca a volto scoperto, uno dei due ha minacciato una cassiera con un taglierino intimandole di aprire la cassaforte. La donna, però, non era abilitata all’apertura della cassaforte che, peraltro temporizzata, non si sarebbe aperta prima di mezzora.

Troppa l’attesa per i due criminali che hanno quindi deciso di rinchiudere i 7 dipendenti e i 5 clienti presenti in una stanza sul retro, riuscendo a svuotare tutte le casse e fuggire con circa 18mila euro.

Solo un cliente, entrato nella filiale pochi minuti dopo, trovando l’edificio vuoto e vedendo i 12 sotto sequestro, ha lanciato l’allarme.

Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per sfondare la porta della stanza e liberarli. Sull’episodio indagano i carabnieri che stanno visionando le immagini dell’impianto di videosorveglianza per risalire agli autori.