Pescara, saracinesche nuove: acqua chiusa in tutta la zona nord ECCO DOVE

Pescara. Saranno completati giovedì 23 marzo a partire dalle ore 14, i lavori dell’Aca per la sostituzione delle 5 saracinesche della rete idrica, poste all’interno della “camera di manovra” che si trova su via Venezia, all angolo con via Firenze.

Le operazioni comporteranno la necessità di sospendere nuovamente l’erogazione idrica dell’adduttrice, ubicata nei pressi del Ponte d’Annunzio e di via Michelangelo, finché le operazioni non saranno concluse.

La chiusura delle condotte idriche inizierà verso le ore 14 e l’intera durata dell’intervento è stimato in circa 12 ore, salvo complicazioni in fase di esecuzione.

L’area in cui si registreranno carenza idrica e conseguenti disagi è quella compresa nel quadrilatero di Via Paolucci, Riviera nord (fino al confine con Montesilvano), Via Caravaggio, Via Ferrari, inclusa la zona di Via del Circuito e vie limitrofe.

In queste zone la normale erogazione sarà ripristinata nel corso delle successive 24 ore dall’intervento durante le quali si potranno verificare dei cali di pressione. La fornitura sarà sempre garantita alle strutture sanitarie.

Durante la fase delle lavorazioni sarà inoltre chiusa via Firenze nel tratto compreso tra via Ravenna e via Venezia che resteranno percorribili.

“I maggiori problemi riguarderanno gli edifici non serviti da autoclave”, spiega l’assessore ai lLavori pubblici Enzo Del Vecchio, “ma l’auspicio è che i disagi siano limitati, considerato che la prima fase dei lavori non ha generato particolari problemi, pur essendo ugualmente invasiva. Invitiamo comunque i cittadini a provvedere alle scorte di acqua per la giornata, al fine di non restarne sprovvisti. Con giovedì si completano lavori necessari, in quanto le saracinesce andavano posizionate, ci scusiamo in anticipo per i disagi che questa sostituzione porterà, ma è necessaria ad allungare la vita della rete idrica centrale della città, particolarmente provata dall’usura e dall’attesa di una manutenzione straordinaria che stiamo effettuando in base alle priorità riscontrate”.