Pescara, morto l’uomo caduto dalla scala: donati gli organi

Pescara. Dona cuore, polmoni, fegato e reni, Giuseppe La Torre, il 53enne originario di San Severo e residente a Pescara, che ieri sera è morto per le lesioni riportate dopo una caduta da una scala, avvenuta nella sua abitazione del capoluogo adriatico lunedì sera.

Cuore e polmoni sono andati a Padova, il fegato a Verona e i reni all’Aquila. Non idonee alla donazione, invece, le cornee. Le operazioni di prelievo degli organi si sono concluse nel primo pomeriggio.

Ieri era stata diagnosticata la presunta morte encefalica dell’uomo ed è partito il cosiddettro periodo di osservazione, al termine del quale è stato certificato il decesso del 53enne.

I familiari hanno dato l’assenso alla donazione e sono quindi partite le procedure di prelievo e trasferimento, con l’arrivo delle diverse equipe nel capoluogo adriatico. Le attività sono state supportate dal 118 di Pescara e dal personale del reparto della rianimazione.

Il 53enne, lunedì sera, mentre stava facendo il cambio di stagione insieme alla moglie, era caduto da una scala. Non è escluso che all’origine dell’incidente ci sia stato un malore. Subito soccorso, era stato trasportato in opedale e ricoverato nel reparto di Rianimazione, dove poi è morto.