Pescara, il Palazzo di Città butta giù le barriere architettoniche

Da oggi, il Palazzo di Città di Pescara, è accessibile tutti: hanno infatti messo in funzione l’ascensore che collegherà anche i due “mezzanini” compresi fra il piano terra e il secondo piano, fino ad oggi raggiungibili solo attraverso delle scale interne.

Si tratta di una “incompiuta” che viene ultimata dopo quasi un decennio di attesa e che rende il Comune più inclusivo per utenti che non possono fare le scale.

Al simbolico taglio del nastro il sindaco Marco Alessandrini, il vice sindaco Antonio Blasioli, l’assessore al Patrimonio Gianni Teodoro, il presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli, l’assessore Loredana Scotolati e consiglieri comunali, tecnici e dipendenti.

L’opera di adeguamento di Palazzo di Città per barriere architettoniche e sicurezza non si ferma, sono inoltre previsti lavori per circa 200.000 euro per la manutenzione e messa in sicurezza delle vetrate che sovrastano e circondano il corpo centrale, le scale saranno dotate di corrimano e altri arredi per agevolare la mobilità in sicurezza per con problemi di mobilità e si faranno altri interventi anche su solai e altre aree dell’edificio.