Pescara, torna potabile l’acqua di piazza Grue

Pescara. Torna potabile l’acqua nelle case di piazza Grue.

Il sindaco Alessandrini aveva vietato l’uso dell’acqua dei rubinetti dei civici 34-37 in piazza Grue negli ultimi giorni, dopo che la fontanina pubblica della stessa piazza era stata dichiarata non potabile, così come altre in città.

I controlli eseguiti dall’Asl, però, hanno dichiarato la conformità, permettendo la revoca dell’ordinanza.

“E’ cessata la torbidità dell’acqua rilevata dall’ACA nei giorni scorsi sulla rete idrica a servizio della scuola di piazza Grue e di un limitato nucleo di abitazioni del posto”, spiega l’assessore comunale Di Carlo, “Si è trattato, riferiscono dall’ente gestore, di un fenomeno circoscritto alla zona a ridosso di una delle fontanelle interessate dal provvedimento di divieto di uso potabile dell’acqua erogata. Torna così utilizzabile l’acqua delle utenze domestiche, mentre per scuola aspetteremo gli esiti di ulteriori prelievi eseguiti dalla Asl e di cui sapremo nei prossimi giorni”.

“Si tratta”, prosegue l’assessore, “di prelievi da noi richiesti sia sulle scuole che si trovano nei pressi delle fontanelle ad oggi chiuse, che su tutti gli altri edifici scolastici comunali. Un monitoraggio a solo titolo precauzionale, non ci sono infatti allarmi, né criticità ulteriori rispetto a quella citata di piazza Grue: è un controllo voluto per fare chiarezza sulla qualità dell’acqua distribuita dalla rete. L’Aca sta inoltre potenziando il lavaggio dei tratti terminali delle tubature, come annunciato durante la riunione di ieri, così come sta andando avanti quello di manutenzione ad opera della ditta incaricata dal Comune”.