Pescara, ‘Solidarietà fa sport’: lotta alle barriere architettoniche

Pescara. Muniti di macchinette fotografiche e blocchetti per gli appunti, gli alunni delle scuole medie Pascoli e Mazzini sono andati a verificare in mattinata la presenza di barriere architettoniche nelle vie adiacenti agli edifici scolastici, nell’ambito del progetto ‘Solidarietà fa sport’.

Il progetto, ideato dall’Assessorato alle Politiche Sociali, ha previsto una prima parte dedicata all’organizzazione di incontri nelle scuole con atleti di associazioni che si occupano di sport e disabilità e una seconda fase in cui studenti e docenti realizzeranno una mappatura delle barriere architettoniche realizzata presenti.

Hanno preso parte all’iniziativa gli alunni delle classi I H, I C e II A della Pascoli e della III B della Mazzini, che questa mattina, accompagnati da alcuni insegnanti, hanno rilevato le criticità riguardanti la mancanza di scivoli o la presenza di ostacoli e buche sui marciapiedi; i ragazzi hanno inoltre rilevato la sosta di auto non autorizzate nei parcheggi destinati a persone con disabilità, la visibilità dei segnali e le difficoltà di accesso ai negozi o ad altre attività commerciali. Le foto, le annotazioni e la mappa della zona perlustrata saranno riportate dagli studenti su un cartellone che verrà consegnato all’Amministrazione Comunale insieme a suggerimenti e all’ideazione di uno slogan di sensibilizzazione sulla problematica.

“E’ un esempio di cittadinanza attiva e responsabile”, ha affermato l’assessore alle Politiche Sociali, Antonella Allegrino. “I ragazzi diventano speciali supporter nella lotta a queste criticità che l’Amministrazione Comunale ha intrapreso sin dal suo insediamento e che prevede anche la realizzazione del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Osservando con attenzione lungo le strade, rilevano la presenza di ostacoli che non avevano notato e e che possono mettere in difficoltà non solo le persone con disabilità permanente ma anche chi lo è temporaneamente a causa, ad esempio, di un infortunio”.

Nella perlustrazione, gli studenti sono stati accompagnati, oltre che dall’assessore Allegrino, dall’architetto Ferdinando Rainone, referente per il Comune sulla tematica delle barriere architettoniche, dalla dirigente scolastica Daniela Morgione e dai docenti Franca Berardi, Patrice Durantini, Stefano Angelucci, Gabriella Magazzeni e Roberto Torto della Pascoli, e dagli insegnanti Magda Castiglione e Marina Celeste e dall’assistente educativa Carla Colantonio della Mazzini.

Al progetto hanno aderito anche altre scuole che hanno programmato le uscite per le settimane prossime.

I lavori prodotti dagli studenti e le cartoline che saranno realizzate con uno slogan e una grafica che sollecitino al rispetto dei diritti dei disabili, verranno esposti nel corso di un evento che si terrà a dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità. Tra le cartoline prodotte ne saranno scelte tre che diventeranno parte della campagna di sensibilizzazione.