Aeroporto d’Abruzzo: anche a novembre, crescita record di traffico

Anche il mese di novembre 2017, si è concluso con un andamento molto favorevole del flusso di traffico. Il volume dei passeggeri dell’aeroporto d’Abruzzo, infatti, è cresciuto del 59,65%.

Tradotto in numeri, significa che i viaggiatori totali registrati a novembre quest’anno sono stati 43.301, ripartiti fra 21.024 arrivi e 22.277 partenze. “Cifre enormemente superiori a quelle del medesimo mese del precedente anno”, si legge in una nota la quale ricorda che, però, nel novembre 2016 l’operatività dell’aeroporto d’Abruzzo venne temporaneamente compromessa dalla chiusura di 10 giorni, dovuta all’esecuzione di lavori strutturali dello scalo aeroportuale.

“Resta comunque il fatto che anche nel mese di novembre il trend di crescita evidenziato dall’inizio del 2017 ha continuato a produrre dati numerici piuttosto consistenti relativamente al totale passeggeri. L’aeroporto d’Abruzzo si avvia quindi a concludere il 2017 con un bilancio di fine anno relativo al volume di traffico molto positivo, che conferma la vocazione sempre più internazionale dello scalo pescarese e il buon andamento di tutte le destinazioni nazionali e internazionali raggiungibili da Pescara”.

“L’obiettivo che l’aeroporto d’Abruzzo si prefigge di raggiungere nella stagione winter (nov- apr) da poco iniziata è quello di confermare l’importanza dell’aeroporto pescarese come scalo di riferimento dell’ampio bacino d’utenza servito anche nel periodo dell’anno meno feriale, in cui maggiori attenzioni sono dedicate dai cittadini all’impegno lavorativo”.

Nell’esprimere la sua soddisfazione, Nicola Mattoscio, presidente della SAGA, società che gestisce l’aeroporto; annuncia che la stagione estiva 2018 si aprirà con una novità: anche Varsavia e Malta potranno essere raggiunte da Pescara, precisamente dal 3 aprile.