Montesilvano, in casa 240 carte d’identità rubate: in carcere

Montesilvano. Aveva in casa 239 carte di identità in bianco rubate nel 2015 presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di
Pescara.

A fine novembre scorso i carabinieri avevano rinvenuto i documenti all’interno di un armadio colmo di vestiti a seguito di una minuziosa perquisizione domiciliare di iniziativa degli uomini dell’Arma che avevano denunciato per ricettazione un 57enne di Montesilvano  che questa mattina è stato arrestato dagli uomini del Norm della Compagnia di Pescara, in esecuzione ad un’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Pescara.

L’Autorità Giudiziaria ha accolto la richiesta di una idonea misura cautelare avanzata dai carabinieri concordando il concreto ed attuale pericolo di recidiva, dettato anche dai numerosi precedenti specifici dell’uomo che ne evidenziano la spiccata capacità a commettere reati.

Espletate le formalità di rito il 57enne è stato ristretto presso al casa circondariale San Donato di Pescara