Pescara, centro chiuso al traffico per evitare inquinamento: “Dannoso”

Per risolvere il problema inquinamento, è stato proposto di chiudere il centro di Pescara al traffico.

“E’ un provvedimento di facciata che va assolutamente scongiurato in quanto inutile e dannoso per il commercio cittadino”, ha subito commentato il presidente della Confcommercio Pescara, Franco Danelli.

“Puntualmente ogni anno con l’accensione degli impianti di riscaldamento si alza i livello delle polveri sottili e vengono paventate inutili chiusure al traffico quando è stato ampiamente accertato che l’inquinamento atmosferico nei centri cittadini è dovuto quasi totalmente alle emissioni per il riscaldamento degli edifici. È assolutamente dannoso parlare di chiusure al traffico, domeniche ecologiche, targhe alterne o di altri provvedimenti similari che allontanano i visitatori dalla nostra città nel momento in cui stiamo facendo tutto il possibile per incrementare le presenze dei consumatori nel centro cittadino, in un periodo cruciale per il commercio come il Natale, con tante iniziative tra cui la seconda edizione delle Luci d’Artista”.

“Siamo invece favorevoli ad incrementare le corse dei bus navetta gratuiti – aggiunge – al fine di favorire coloro che intendono lasciare l’auto nei punti di raccolta tra cui il parcheggio della stazione. Ribadiamo che Pescara è una città a vocazione commerciale che vive sulle attività del commercio, del turismo e dei servizi, attività che non possono essere mortificate da decisioni improvvisate e non concordate con i portatori di interesse”.