Pescara: rapina “lampo” al Conad sulla Tiburtina

Pescara. E’ entrato nel Conad di via Tiburtina all’orario di chiusura, ha arraffato i soldi dalle mani di una cassiera ed è riuscito a dileguarsi a piedi, nonostante l’inseguimento da parte di alcuni dipendenti.

Non si è fatto intimorire nemmeno dalla presenza di una squadra di vigili del fuoco, presente nei pressi del supermercato per altri motivi, né tanto meno di quella della vigilanza privata che era in attesa di prelevare l’incasso della giornata. Come riferiscono alcuni testimoni, poco dopo le 20, mentre una cassiera stava contando il contante, è entrato da uno degli ingressi principali, le ha strappato dalle mani poco più di 1500 euro, ed è fuggito a piedi.

Immediatamente, i dipendenti ed altri presenti si sono messi all’inseguimento, ma il rapinatore è riuscito a dileguarsi, tra il traffico della Tiburtina e le traverse che portano nel quartiere Rancitelli.

Sul posto è intervenuta immediatamente la polizia che, nelle vicinanze, ha rinvenuto una bicicletta ed alcuni oggetti: indagini in corso per comprendere se appartenesse al malvivente, al vaglio anche le immagini dell’impianto di videosorveglianza.



In questo articolo: