Pescara, fiera di Natale: domani scade il bando per la gestione

mercatinonatalePescara. Ultimo giorno utile domani, martedì 19 novembre, per partecipare al bando pubblicato dal Comune per individuare l’Ente o l’Associazione che quest’anno organizzerà la Fiera di Natale 2013, che dovrà rigorosamente aprire i battenti il 6 dicembre e restare operativa sino al 6 gennaio 2014.

La classica Fiera di Natale sulle aree di risulta per il 2013 non avrà un affidamento diretto ad un’associazione, ma l’allestimento e la gestione saranno affidati tramite un bando pubblico, in modo da non discriminare le tante candidate. Ovviamente l’aggiudicataria pagherà l’occupazione del suolo pubblico, mentre l’affidamento del servizio di gestione verrà effettuato a titolo non oneroso per il Comune. Le domande andranno presentate al Comune di Pescara indirizzate al Settore Attività produttive entro le ore 13 di domani, consegnandole all’Ufficio Protocollo o inviate a mezzo posta. I partecipanti dovranno ovviamente dichiarare di non avere pendenze e contenziosi con l’amministrazione comunale all’atto di presentazione della candidatura. Nel caso di più richieste, il Comune affiderà il servizio con un ordine di priorità che vedrà in prima linea le Associazioni più rappresentative, quindi gli Enti pubblici, e infine Cooperative e Consorzi. Tra le Associazioni, si darà priorità a quelle che hanno la sede in ogni provincia della regione e che hanno il maggior numero di rappresentanti presso le Camere di Commercio; in caso di ex aequo è previsto il sorteggio.

All’interno della fiera potranno esserci solo bancarelle di oggettistica in legno decorata a mano, giochi e idee regalo, addobbi natalizi, specialità di cioccolato, giochi didattici in legno, presepi e artigianato tipico, caldarroste, porcellana decorata a mano, terracotta dipinta, produzione di artigianato locale, campanelle, fischietti e palle di Natale, prodotti artigianali in pelle e cuoio, prodotti tipici natalizi, candele artistiche lavorate a mano, quadri scolpiti e dipinti su legno, presepi in legno scolpito, oggettistica artigianale, l’arte della decorazione della tavola, florovivaista, la Casetta di Babbo Natale, befane e oggettistica natalizia. Oltre a doversi occupare della pulizia dell’area durante e a fine evento, l’organizzatore dovrà anche garantire la presenza di servizi igienici minimi e la presenza fissa di un’autoambulanza, e il rispetto delle normative sull’abbattimento delle barriere architettoniche per garantire piena accessibilità a tutti i visitatori.



In questo articolo: