Aeroporto di Pescara, coordinamento con Ancona e Perugia: “spinta” al ministero

Pescara. Costruire un coordinamento tra i tre scali aeroportuali del Centro Italia – Pescara, Ancona e Perugia – “per aver forza nel chiedere al Governo una serie di interventi a supporto, di tipo economico e anche organizzativo. Mi farò promotore di un incontro al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per dare un seguito a questa iniziativa”.

E’ quanto dichiara il sottosegretario ai Beni e delle Attività culturali, Gianluca Vacca, che stamattina ha incontrato il presidente della Saga Enrico Paolini. “E’ stato proprio quest’ultimo”, spiega Vacca, “a proporre il coordinamento. Abbiamo ascoltato con interesse gli intenti- dice- Il bene dell’Abruzzo e delle sue infrastrutture è sempre stato un punto cardine per il M5s e per questo Governo, che si è battuto con persistenza affinché agli abruzzesi fossero garantiti servizi utili come quello dell’Aeroporto. In una visione di sviluppo turistico ed economico lo scalo regionale ha una sua fondamentale importanza se inserito in un contesto attrattivo generale. Gli interventi sull’aeroporto devono essere finalizzati a portare turisti nella nostra regione e non ad essere fini a se’ stessi”.

Un’unione, quella dei tre aeroporti, legata “non solo dalla vicinanza geografica – conclude Vacca- ma anche dalla spiacevole esperienza del terremoto per avere forza nel chiedere supporto al Governo”. Di qui la promessa, fatta dal sottosegretario, dell’incontro al Ministero