Bloccati sulla A14 con un furgone rubato: erano diretti verso la Puglia

Stavano trasportando un furgone refrigerato rubato, ma sono stati fermati dalla Polizia stradale e denunciati. Nei guai sono finite quattro persone residenti nel Barese.

 

L’operazione rientra nell’ambito dei servizi disposti per contrastare il fenomeno del furto di autoveicoli.

 

Sono stati gli agenti della sottosezione autostradale Pescara Nord della Polstrada di Pescara, diretti da Silvia conti e coordinati dal sostituto commissario Luigino Cerquitelli, ad intercettare il furgone, mentre viaggiava sull’autostrada A14, in direzione Sud, nei pressi del viadotto Alento. Ad insospettire i poliziotti è stato il fatto che il mezzo pesante fosse preceduto da un’automobile che procedeva a velocità ridotta, senza allontanarsi dal furgone.

A bordo del veicolo, rubato nella notte ad una ditta di Rimini insieme ad un mezzo analogo, c’era un 39enne, denunciato per ricettazione. Al furgone è stata sostituita la centralina.

Sull’auto, invece, viaggiavano un 52enne, un 35enne ed un 28enne, tutti già noti alle forze di polizia per reati contro il patrimonio e furti di veicoli. Sono stati denunciati per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli: l’auto, infatti, era una vera e propria officina mobile, con attrezzi di ogni genere ben nascosti nel bagagliaio.

Nessuna traccia del secondo furgone. Proseguono le indagini della Polstrada.

Sempre gli agenti della sottosezione di Pescara Nord, lo scorso 11 settembre, a Vasto, con due pattuglie erano riusciti a fermare quattro veicoli, di cui tre rubati in Abruzzo. In quell’occasione erano finite in carcere due persone di Cerignola.