Città Sant’Angelo, la Provinciale riapre a moto e bici

Città Sant’Angelo. A partire da oggi ,con un’ordinanza provinciale, riprende il transito a cicli e motocicli sulla SP1, in special modo dal quartiere Annunziata di Città Sant’Angelo, passando per Villa Cipressi, fino alla contrada Bastioni di Elice.

La Provincia di Pescara, infatti, ha ripristinato il manto stradale. Inoltre, in località Fosso d’Odio in contrada Gaglierano a Città Sant’Angelo, è stato ricostituito il tratto stradale franato con le alluvioni degli anni precedenti.

“Da circa 20 anni, la SP1 non subiva lavori di ristrutturazione e manutenzione”, commenta il sindaco angolano Matteo Perazzetti, “Oltre ai lavori già compiuti, sono stati già appaltati circa 200 mila euro, per il consolidamento strutturale e il rifacimento del manto stradale nella zona del cimitero di Città Sant’Angelo, e sempre lungo la SP1, nello specifico prima della località Madonna della Pace, verrà ripristinata una micro frana che restringe gravemente la corsia e che da anni non viene aggiustata.

“Stiamo lavorando in maniera intensa per migliorare e ristrutturare il nostro tessuto stradale”, commenta soddisfatto il Presidente della Provincia di Pescara, Antonio Zaffiri. “Ci sono delle situazioni ancora da migliorare ma la macchina amministrativa e lavorativa è in continuo movimento. Per questi lavori ringrazio il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio e tutta la giunta regionale, per aver sbloccato 14 milioni di euro di fondi, bloccati dal 2016 e mai utilizzati né, tantomeno, concretizzati con opere strutturali.

“La sinergia con la Provincia di Pescara e gli ottimi rapporti con il suo Presidente Antonio Zaffiri, hanno permesso la realizzazione di opere cruciali per la nostra rete stradale. Il ripristino di tratti cruciali, consentiranno più sicurezza e più facilità per arrivare e uscire sul nostro territorio comunale. Continueremo a lavorare e cooperare per il bene dei nostri cittadini”, conclude Perazzetti.