Coronavirus, morta a Pescara una 49enne: la seconda vittima più giovane d’Abruzzo

Pescara. Una donna di 49 anni è morta nella notte tra martedì e ieri all’ospedale di Pescara a causa di una grave insufficienza respiratoria, pochi minuti dopo essere stata condotta allo Spirito Santo dall’ambulanza.

Già affetta da patologie pregresse, è risultata poi essere positiva al test per il Coronavirus.

La 49enne è la seconda vittima più giovane nella regione, dopo la donna di 44 anni di Pianella deceduta dopo una settimana di ricovero: aveva assistito come badante un 68enne, affetto da lungo tempo da altre patologie, deceduto sempre nel presidio ospedaliero pescarese e sottoposto a test solo dopo la morte, risultando positivo.