Escursionisti esausti sulla Majella raggiunti nella notte dal Soccorso Alpino FOTO

Sono stati raggiunti intorno alle 23.30 della scorsa notte, i due escursionisti di Tollo, un uomo e una donna rispettivamente di cinquantotto e cinquantadue anni, che ieri sera, per la spossatezza derivata da una escursione molto lunga, sono stati costretti a fermarsi alla Rava del Ferro, sulla Majella.

 

Lui, ormai esausto, una volta raggiunto dalla squadra del Soccorso Alpino e Speleologico con il sanitario in equipe, è stato supportato anche fisicamente lungo tutto il tragitto del ritorno. Lei, invece, era solo molto spaventata.
A dare l’allarme, inoltrato alla caserma dei Carabinieri di Popoli, è stato un amico che, avvisato dai due in difficoltà, ha prima tentato di raggiungerli, poi consapevole della lunga escursione da affrontare ormai al buio, ha deciso di chiamare i Soccorsi.

Gli escursionisti, partiti ieri mattina, avevano camminato per quattordici ore di fila, dal Blockhaus fino al Rifugio Pomilio e poi verso la Rava del Ferro.
La lunga discesa con i soccorritori si è conclusa a Sant’Eufemia, dove ad attenderli c’era un’ambulanza del 118. Per l’uomo, al quale sono stati fatti una serie di controlli, non si è reso necessario il ricovero in ospedale.



In questo articolo: