Jova Beach Party, il Comune di Pescara pronto per recuperare il concerto

Pescara. “Sono a lavoro da ieri, per verificare la possibilità di far svolgere il concerto di Jovanotti a Pescara”. Così, il neo assessore al Turismo del Comune di Pescara, Alfredo Cremonese, all’indomani della notizia dell’annullamento dell’evento  a Vasto da parte del Prefetto di Chieti per ragioni di ordine pubblico e sicurezza.

Erano stati alcuni consiglieri comunali del centrosinistra pescarese i primi ad avanzare la proposta di recuperare l’evento a Pescara.

“Sentito il sindaco Carlo Masci – spiega ora  Cremonese – mi sono attivato per vagliare tutte le concrete opportunità per portare il Jova Beach Party a Pescara. L’area è già stata individuata, ma occorrono tutta una serie di controlli ed accertamenti per rilevare la reale fattibilità. Entro la giornata di oggi, svolgerò degli incontri in merito, auspicando di riuscire a raggiungere un obiettivo atteso da molti”.

Cremonese aggiunge che nel giro di pochissimi giorni sarà in grado di comunicare o meno la fattibilità dell’evento:“Sono e sarò a lavoro h24 per far si che il Jova Beach Party possa svolgersi a Pescara. Le difficoltà e gli aspetti da valutare sono tanti, non di certo ci spaventano ma una cosa è chiara – precisa – tutto deve essere previsto alla perfezione. Trattasi di un’operazione mastodontica che prevede l’organizzazione di almeno un mese e che invece dobbiamo ridurre a pochi giorni. Nelle prossime ore avrò una serie di incontri in Comune e in città, auspicando di poter superare i primi scogli. Non appena avrò la certezza di poter far svolgere il concerto sulla spiaggia pescarese, convocherò una conferenza stampa per illustrare ogni minimo dettaglio”.