Montesilvano, pestato mentre va a lavoro: arrestati 2 fratelli

Montesilvano. Due fratelli di 35 e 25 anni, residenti a Montesilvano, sono stati arrestati dai Carabinieri in esecuzione di un’ordinanza applicativa di misura cautelare, per un’aggressione avvenuta nella cittadina adriatica lo scorso 13 aprile ai danni di un 26enne.

Il giovane, mentre stava andando a lavorare in bici all’alba, era stato brutalmente picchiato da un gruppo di sconosciuti che erano scesi da una macchina e lo avevano fermato per chiedergli una sigaretta.

Da quella futile richiesta, senza apparenti motivi è partita l’aggressione. Il 26enne era finito in ospedale con lesioni varie. Sono quindi cominciate le indagini, nell’ambito delle quali sono stati raccolti elementi di colpevolezza nei confronti dei due fratelli, ed è stata avanzata la richiesta di misura cautelare all’autorità giudiziaria.

Sulla base delle risultanze investigative, è stata quindi emessa l’ordinanza, eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Montesilvano. I due sono ora agli arresti domiciliari



In questo articolo: