Montesilvano, scaricavano i materassi in pineta per conto di un albergo: scoperti dai carabinieri

Montesilvano. Sono stati scoperti i responsabili della catasta di materassi e rifiuti ingombranti abbandonata ai bordi della riserva naturale di Santa Filomena e rinvenuta lo scorso 7 marzo.

I carabinieri forestali hanno individuato una ditta, regolarmente iscritta all’albo gestori ambientali, come l’autore dell’abbandono dell’ingente quantità di materassi e poltrone a ridosso di alcuni cassonetti all’interno della pineta.

La meticolosa attività di indagine, per la quale il reparto biodiversità di pescara si è avvalso anche dell’utilizzo di fototrappole e appostamenti, ha condotto alla scoperta della ditta che, dietro compenso, ha illegalmente smaltito, all’interno dell’area demaniale, rifiuti ingombranti provenienti da una locale azienda alberghiera.

Il titolare della ditta è stato deferito all’autorità giudiziaria per abbandono di rifiuti speciali non pericolosi, con pena prevista dai tre mesi ad un anno di arresto e  un’ammenda da 2.600,00 a 26.000,00 euro.

“Non è il primo caso in cui ditte autorizzate al trasporto rifiuti, anziché conferire il materiale presso le aziende preposte allo smaltimento”, va presente il comandante del reparto Biodiversità di Pescara, Piero di Fabrizio, “lo abbandonino illecitamente nei luoghi più disparati, per risparmiare sui costi di gestione”.