Pescara, 19 posti in Comune: come fare domanda

Pescara. Saranno pubblicati domani in Gazzetta ufficiale i bandi per l’assunzione di 19 unità di personale al Comune di Pescara, e all’inizio della prossima settimana saranno consultabili anche sul sito internet del Comune.

“Questi 19 posti sono una notizia attesa da tante persone, capace di dare speranze a chi cerca un lavoro e nuovo respiro all’Ente che in questi anni ha perso centinaia di unità – spiega il vicesindaco e assessore al Personale Antonio Blasioli – Il personale dell’Ente non ha un quadro florido per una serie di fattori che riguardano tutte le pubbliche amministrazioni, che scontano il naturale invecchiamento dell’organico e in questi anni si sono ritrovate con risicatissime possibilità economiche di azione. Il nostro Comune attualmente dispone di 64 persone di categoria A; 158 di B1; 10 B3; 396 unità di C;  125 D1 e 11 D3: quindi abbiamo un personale che con i pensionamenti del 2018 conterà al 31 dicembre 717 unità. Sono previsti ulteriori 22 pensionamenti per il 2019 e, in itinere, le unità in uscita potrebbero essere anche di altre 101 unità nel 2019 se passa la cosiddetta quota cento, qualora detto personale scegliesse di andare via. Si tratta di un quadro importante che riduce sempre di più l’organico, pur dovendo assicurare la qualità dei servizi forniti dall’Ente. Nel 2008 superavamo i 1.200 assunti, nel 2011 scesero a 870, fino ad arrivare ai 717 di oggi. Dunque i 19 posti a concorso ci permettono di potenziare il piano assunzionale degli anni precedenti (nel 2015 abbiamo assunto 4 unità di C; nel 2016 3; nel 2017 8 lavoratori, fra i D e i dirigenti) e di guardare al futuro.

“Le graduatorie saranno valide per i prossimi tre anni”, prosegue Blasioli, “e dunque vi attingeremo se ci saranno ulteriori pensionamenti, ma sarà un’occasione ulteriore per i partecipanti se anche altri Enti si convenzioneranno con noi, com’è accaduto già per la Polizia Municipale con le selezioni degli stagionali da cui hanno attinto anche i Comuni vicini. In questo senso va considerato che le posizioni utili saranno ben più delle 19 a concorso nei prossimi tre anni. A tale proposito abbiamo fatto proprio per questo in modo che alla prova scritta possa essere ammesso un numero maggiore di persone, arriveremo a circa 50 persone per ogni profilo, perché vogliamo che ci siano graduatorie capienti sia per il Comune di Pescara che per gli altri enti che si convenzioneranno e potranno attingere”.

Le domande saranno esclusivamente on line ed è ipotizzabile la preselezione che aiuterà a scremare i migliori da ammettere agli scritti già dopo l’Epifania. I bandi usciranno a giorni, poi ci saranno 30 giorni per presentare la domanda (che sarà possibile fino al 17 dicembre), la preselezione sarà affidata a una ditta esterna che condurrà alle prove per la primavera prossima.