Pescara, aperte le iscrizioni al corso gratuito dell’Ens

Pescara. Aperte le iscrizioni al corso di formazione gratuito dell’Ens (Ente nazionale sordi) per abbattere le barriere comunicative nei musei e nei luoghi d’arte.

Le giornate di formazione, sabato 22 e domenica 23 settembre, si terranno al Museo delle Genti d’Abruzzo, dalle 9:00 alle 17:00 in entrambi i giorni; per partecipare è necessario iscriversi all’indirizzo http://www.progettomaps.it.

Il progetto, denominato ‘Maps’ (Musei Accessibili alle Persone Sorde) è stato ideato dall’Ente Nazionale Sordi e cofinanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con il patrocinio del Comune di Pescara. Obiettivo del progetto: realizzare una piattaforma web dove mappare quei musei e luoghi d’arte che offrono percorsi accessibili alle persone sorde.

“Ospitiamo questo corso con l’impegno a veder crescere il progetto all’interno delle nostre strutture”, così l’assessore alla Cultura, Giovanni Di Iacovo. “Sono tante le persone che vivono questa condizione ed è necessario dare loro la piena accessibilità ai luoghi d’arte proprio per garantire il valore educativo e coinvolgente che la cultura ha in sé e promuove attraverso tutte le sue espressioni”.

“Dopo gli incontri organizzati nelle scuole e la mappatura delle barriere architettoniche, che ci hanno consentito di coinvolgere nella campagna di sensibilizzazione circa 3 mila studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, non possiamo che accogliere di buon grado questo progetto”, aggiunge l’assessore alle Politiche Sociali, Antonella Allegrino.

“Il progetto punta a rendere pienamente accessibili i luoghi d’arte e i musei alle persone sorde”, così Francesca Pallotta, referente del progetto Maps per l’Abruzzo. “Questo progetto, ideato dall’Ente Nazionale Sordi e cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, intende realizzare una mappatura delle risorse accessibili alle persone con disabilità uditiva esistenti in Italia, rendendola gratuitamente disponibile per i sordi italiani e stranieri attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie”.

“Non solo, altro scopo è quello di realizzare corsi di formazione per persone sorde nell’ambito dei servizi di accessibilità museale così da creare figure professionali specializzate; stimolare l’impegno delle realtà museali sul territorio nazionali in attività accessibili e inclusive; creare una efficace rete di cooperazione e di unione tra pubblico servizio, bene culturale e attività del mondo dell’associazionismo”.

“Il corso di Pescara è dedicato alle Regioni Abruzzo e Molise, è importante che molti partecipino, perché è necessario creare delle linee guida comuni e realizzare iniziative con le amministrazioni museali e dei tanti luoghi d’interesse culturale ed artistico italiani per realizzare progetti che rendano pienamente disponibili anche ai sordi questo immenso patrimonio del nostro paese”.