Pescara, Confcommercio: “Intitolare l’aeroporto a D’Annunzio”

Pescara. Intitolare l’aeroporto d’Abruzzo a Gabriele D’Annunzio: è la proposta di Confcommercio Pescara, lanciata in occasione delle celebrazioni per l’impresa di Fiume in corso in questi giorni nel capoluogo adriatico.

“Avevamo già lanciato la proposta di intitolare l’Aeroporto d’Abruzzo a Gabriele D’Annunzio in occasione della celebrazione del centenario del volo del Vate su Vienna”, ricorda l’associazione datoriale, “Ora cogliamo l’occasione offerta dalla settimana celebrativa dell’impresa di Fiume per riproporre alle forze politiche regionali la nostra idea che nasce dalla considerazione che Gabriele D’Annunzio è una delle principali figure della letteratura del Novecento, la cui notorietà supera i confini nazionali, ma al contempo il suo nome è indissolubilmente legato agli aerei e alla sua passione per i voli”.

“Crediamo quindi che sulla falsariga di quanto fatto da altri Aeroporti italiani, citiamo per tutti il Giuseppe Verdi di Parma e il Federico Fellini di Rimini, sarebbe importante legare il nome di un grande personaggio che identifica nel mondo il nostro territorio allo scalo aereo di Pescara”, conclude Confrcommercio.