Pescara, droga e lavoro in nero: blitz della Finanza nella movida

Pescara. Controlli, sanzioni, scoperta di lavoratori in nero e sequestri di droga, nell’ultimo week end nella movida pescarese.

I militari Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, grazie anche all’ausilio di unità cinofile del locale Gruppo, hanno sottoposto a sequestro alcuni grammi di sostanza stupefacente, con la segnalazione di due persone, una delle quali in possesso di diverse dosi di cocaina che avrebbe verosimilmente spacciato ai frequentatori dei locali della zona.

Nel corso dei controlli, con l’ausilio di funzionari della Siae, si è anche proceduto ad accertare se i deejay presenti nei locali fossero in regola con le norme in materia di diritti d’autore ed è risultato che due di essi detenessero migliaia di file musicali illecitamente scaricati. Pertanto, nei confronti dei due deejay si è proceduto a denuncia per pirateria audiovisiva, con sequestro delle apparecchiature.

Sono stati altresì effettuati controlli in materia fiscale e di lavoro sommerso, mediante l’accertamento della regolarità contributiva dei lavoratori presenti nel locale, riscontrando irregolarità in alcuni locali con la scoperta di sei lavoratori in nero.