Pescara: droga in cucina e nella cassetta della posta, alla portata dei bambini

Pescara. Una donna di 41 anni, E.D.R., è stata tratta in arresto ieri mentre spacciava sostanze stupefacenti nella sua casa di via Lago di Borgiano, a Rancitelli.

Gli agenti della Squadra Volante hanno notato un continuo flusso tossicodipendenti nel suo appartamento e hanno quindi deciso di fare irruzione nell’abitazione.

Alla vista degli agenti, la donna ha cercato a nascondere nel reggiseno un pacchetto poi risultato essere un sacchetto contenente 10 grammi di cocaina, mentre in un cassetto della cucina a cercato di nascondere una scatolina di cartone, contenente diversi tipi di droga.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire nella sola cucina dosi già suddivise di 78 grammi di cocaina, 35 di eroina e 30 di marijuana.

La droga è stata posta sotto sequestro, insieme a un bilancino di precisione, un proiettile calibro 7,65 e 305 euro, presumibilmente frutto dello spaccio.

Drammaticamente, nella stessa stanza presenti i 4 figli della donna, di 4, 10, 13 e 17 anni. Con l’ausilio della squadra cinofila, nei dintori la polizia ha scoperto e sequestrato altri 38 grammi di cocaina e un bilancino nascosti in una cassetta della posta, immersi in polvere di caffè per tentare di nascondere la sostanza al fiuto dei cani.