Pescara, il ‘grazie’ della città ai ragazzi che hanno restituito il portafogli

Pescara. Sono stati ricevuti in Comune i 5 ragazzi che nei giorni scorsi hanno restituito il portafogli trovato per strada, che conteneva soldi e documenti.

Si tratta di Federico Orsini, Flavio Di Donato, Antonio Mastrangelo, Daniele Di Zio e Andrea Santini, amici e anche compagni di scuola, alla Pascoli, che sono stati ringraziati dal sindaco, Marco Alessandrini, per il gesto di onestà compiuto.

“Ho voluto incontrarli, perché hanno fatto un gesto che sembra normale, ma che di questi tempi non è affatto scontato”, afferma il sindaco, Marco Alessandrini, ricevendo i ragazzi accompagnati da mamme e fratelli. “Restituire un portafogli significa scommettere di nuovo sulla fiducia nell’altro, e nell’ascoltare la storia del ritrovamento e l’avventura della restituzione, è stato molto bello scoprire quanto questo gesto semplice, forte e ispirato dal loro innato senso civico, sia stato anche divertente”.

“Ho detto un pubblico grazie a questi illustri concittadini, perché resti sempre nella loro memoria questo giorno e il valore della loro determinazione. Mi sono complimentato con le famiglie e spero che il loro esempio di semplici ragazzi ispiri anche i grandi, insegnando a tutti che convivere civilmente rende davvero più bello e vivibile il mondo”.

A ognuno di loro è stata consegnata una pergamena di ringraziamento con la dedica:

 “Piccole cose possono cambiare il mondo, a partire da quello in cui ogni giorno viviamo. Grazie da parte della Città per essere stati interpreti di un grande gesto di responsabilità e senso civico. Un atto bello e importante che fa bene a chi lo compie, solleva chi lo riceve ed è un esempio positivo anche per tutta la comunità. Grazie ragazzi perché avete dimostrato che la fiducia nell’altro è ancora qualcosa su cui poter contare per il futuro”.