Pescara, Istituto Volta: chiesta manutenzione dell’edificio

Pescara. Un sopralluogo all’Istituto industriale ‘Volta’ è la richiesta dell’associazione Pescara mi piace ai capigruppo di maggioranza e opposizione della Provincia, al fine di predisporre interventi di manutenzione sull’edificio.

A denunciarne le condizioni, Armando Foschi, membro dell’associazione:

“Difficile dimenticare l’inverno appena trascorso, con decine di secchi sparsi lungo i corridoi a ogni acquazzone, per raccogliere l’acqua che cadeva dal soffitto, ma anche nei bagni, lasciando le pareti ingiallite ricoperte di muffa”.

Come ripetutamente segnalato dalle famiglie dei ragazzi all’associazione ‘Pescara mi piace’, l’Istituto Volta ha subito, nel corso dell’anno, decine di allagamenti per infiltrazioni dai solai, che hanno reso impraticabili corridoi, aule e laboratori.

“Questo, in una scuola in cui il soffitto è stato rifatto nel 2017 con una spesa di 850mila euro e in cui molte classi hanno chiuso l’anno scolastico con le aule al buio per il crollo e la rottura delle tapparelle”, prosegue Foschi, che sottolinea l’inefficacia degli interventi di ritinteggiatura delle colonne effettuati i primi di giugno:

“Eppure, a fronte di problemi seri e gravi che pure affliggono l’Istituto, il Presidente della Provincia Antonio Di Marco continua a dilettarsi con piccoli interventi di facciata: lo abbiamo denunciato già a inizio giugno, quando nella scuola è arrivata una ditta, incaricata dalla Provincia, per ritinteggiare le colonne ammalorate all’interno e all’esterno della scuola, come se fosse sufficiente una mano di vernice a cancellare quelli che sono problemi strutturali”.

“Oggi l’intervento è concluso, ma non basta: mentre le colonne odorano ancora di vernice fresca, basta alzare lo sguardo per scorgere le condizioni pietose del soffitto, con pezzi di calcinacci e di cemento caduti a causa delle infiltrazioni lasciando scoperti i ferri e su tale danno strutturale la Provincia si ostina a non prevedere alcun intervento”.

Sono stati invece recentemente portati a termine gli interventi di realizzazione della nuova pista di atletica, realizzata all’esterno della scuola, “lasciando nel degrado e abbandono quella già esistente”, afferma Foschi, che aggiunge: “Andremo a fondo circa la realizzazione della nuova pista, per capire quale sia la sua utilità a fronte di una pista già esistente e semplicemente da sottoporre a manutenzione”.

“A questo punto non si capisce cos’abbia reso indispensabile e cosa giustifichi la realizzazione di un inutile doppione: sicuramente la manutenzione della vecchia pista sarebbe costata meno della nuova realizzazione, dunque perché un Ente a zero risorse come la Provincia ha ritenuto opportuno affrontare un tale sperpero di risorse?”

“Chiaramente la situazione va approfondita e, per questa ragione, l’Associazione ‘Pescara – Mi piace’, a nome di centinaia di famiglie, chiede ai capigruppo consiliari della Provincia, maggioranza e opposizione, di organizzare un sopralluogo congiunto nell’Istituto Volta per verificare, insieme, la veridicità delle nostre segnalazioni, tutte opportunamente documentate e capire cosa stia accadendo in questa scuola e soprattutto quali interventi di manutenzione possono essere realizzati già nel corso dell’estate, per garantire la tranquillità dei ragazzi al proprio rientro a settembre”.