Pescara, laboratori eco-sostenibili gratuiti al mercato di Piazza Muzii

Pescara. Prenderà il via sabato 16 marzo il ciclo di eco-laboratori gratuiti e sostenibili promosso da Officina Time, che si terrà nel mercato coperto di Piazza Muzii.

Sette incontri in tutto che si terranno dalle ore 9:30 alle ore 12:00 nei seguenti giorni:

Sabato 16 Marzo – Ortoattack

Sabato 23 Marzo – Ortoattack

Sabato 30 Marzo – Orto Impasta

Giovedi 4 Aprile – L’orto Dipinge

Venderdi 5 Aprile – L’orto Dipinge

Sabato 6 Aprile – L’orto Dipinge

Venerdi 12 Aprile – La Ceramica Naturale

L’iniziativa, dal titolo ‘Officina Mercato’, è sostenuta dall’Assessorato alla Cultura del Comune e inaugura la sua prima edizione:

“Si tratta di una prima edizione per scoprire la forza e, insieme, la fragilità della natura, a cui auguro lunga vita, anche per seguire i cicli di cui si tratterà nei laboratori anche in seguito, in modo che sempre più alunni possano seguire la stagionalità dell’orto e sperimentare nuovi spunti di eco-didattica con i promotori dell’iniziativa che è pensata per i piccoli, ma finisce con il coinvolgere positivamente anche gli adulti”, afferma l’assessore Giovanni Di Iacovo.

“Officina Mercato è un progetto di eco didattica pensato per bambini e scolaresche nel mercato coperto al centro della città di Pescara”, afferma Antonella Corneli, presidente dell’ Associazione Culturale Officina Time. “L’evento si rivolge alle scuole in modalità gratuita e per questo ci aspettiamo diversi interventi di studenti e insegnanti di materna e primaria ma sarà fruibile da tutti i bambini che verranno a trovarci”.

“Fulcro di questo progetto è l’orto con la sua immensa fruibilità artistica e giocosa, oltre che culinaria, i suoi colori e mille usi possibili. L’evento sarà ospitato nella sede del bellissimo mercato coperto di piazza Muzii, luogo centrale e privilegiato importante,in quanto la materia di questi laboratori sono gli alimenti a km 0 ed in particolar modo gli ortaggi di stagione. I commercianti del mercato inoltre si sentiranno simpaticamente coinvolti e oltre ad offrire le loro cassette e materiali di scarto di mercato, saranno il nostro primo pubblico”.